22 Marzo 2019
News
percorso: Home > News > News SASP

QUEI RAGAZZI DALLA REPUTAZIONE INVIDIABILE

08-06-2016 19:05 - News SASP
Troppe le cose che non vanno in questa Italia. Servizi, tasse, dinamiche, comportamenti, politica: a comporre il semisfacelo sono fattori di ogni natura, ormai. So che la frase sa di qualunquismo, ma fatico a trovare parole per esprimere il concetto in altri termini. E, detto in sincerità, sfido chiunque a smentire. Però, pur in un quadro tanto desolante, lo Stivale continua a sapersi distinguere in qualcosa. E questa volta anche grazie al Piemonte. E´ qui, e non tutti forse lo sanno, che si esprime infatti il meglio di una delle realtà più brillanti e invidiabili che possediamo.

Oltre milleduecento volontari, dodici delegazioni, più di 1.100 missioni effettuate nel solo 2015, per un totale di 1.633 eventi gestiti e 1.374 persone soccorse. Sono i numeri che raccontano il Soccorso alpino piemontese: cifre che non sono fini a se stesse, perché nascondono qualcosa che in Italia funziona davvero. Che viaggia solo forse al pari della Svizzera, o magari poco più al di sotto, ma certamente qualche metro più in alto di qualunque altro Paese europeo. Provate a trovarvi disperso, infortunato o in semplice difficoltà sui monti, che so, dell´Islanda, o del Nord Europa. Neppure lì dove il concetto di semisfacelo sociale non esiste, perché tutto funziona alla perfezione, il Soccorso non sa arrivare a tanto. Non sa essere sul posto in una ventina di minuti, non sa geolocalizzarvi in pochi secondi, non sa organizzarsi al meglio in un colpo di radio, non sa mettere insieme una squadra di esperti con una semplice allerta.

No. Questi sono meriti che, a questi livelli, solo il Soccorso alpino italiano e svizzero hanno. E, badate bene, non è un modo per dire: aprite le gabbie, buttatevi tutti in montagna che tanto c´è chi verrà a recuperarvi. E´ invece un modo per dire: siate prudenti, fate le cose al meglio. E chiamate il Soccorso alpino solo quando ne avete davvero necessità: in quel caso, state certi che i ragazzi arriveranno e, in qualche modo, vi riporteranno a casa.

Ma non scordate mai che si tratta di volontari, pronti a salvarvi per la pura passione che nutrono verso il loro ruolo. E non scordate che, se sono organizzati come nessun altro in tutto il Continente, è solo perché credono davvero in quel che fanno. E hanno saputo ritagliarsi una reputazione che, ormai, in questo Paese più nessuno merita.

Veronica Balocco

Fonte: - Eco di Biella, 21 maggio 2016 - Veronica Balocco
Se sei un utente registrato inserisci username e password nel form sottostante e clicca su "autenticazione"
 
 
Se non sei un utente registrato, registrati adesso
Nickname





siti web - www.infonetcloud.com
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata